Da oltre 50 anni
Affidabile - Veloce - Flessibile
Accedi
Ricerca Avanzata
Novità
IL PITTORE DEI KHMER ROSSI

Ean13: 9788867831883
Autore: NATH VANN
Editore: ADD Editore
Prezzo: € 18,00

Vann Nath, uno dei sette sopravvissuti delle quindicimila persone torturate e uccise nella prigione S-21 Tuol Sleng dei Khmer rossi, racconta la propria storia e quella del perverso regime di Pol Pot. Vann Nath era un pittore e il potere dell’immagine gli salvò la vita: è stata ritrovata la lista di prigionieri datata 16 febbraio 1978 su cui campeggiava la scritta «distruggere» e dove il suo nome era stato sottolineato di rosso e affiancato dalle parole: «tenere e usare». Quel giorno il regime gli chiese di dipingere ritratti di Pol Pot e questo gli permise di giungere vivo al 1979, quando la dittatura venne rovesciata. Vann Nath ha lavorato all’apertura del Museo del genocidio, all’interno della prigione S-21, ripercorrendo coraggiosamente gli orrori del regime, dipingendo ciò che ricordava degli arresti, delle torture, degli omicidi. Paradossalmente, nell’immenso sterminio che costò la vita a un terzo della popolazione cambogiana, i Khmer rossi risparmiarono proprio colui che con la sua arte poteva riprodurre in immagini ciò a cui aveva assistito. Vann Nath ha testimoniato al Tribunale speciale della Cambogia per la persecuzione di crimini commessi durante il periodo della Kampuchea Democratica, noto come Tribunale speciale per i Khmer rossi, e i suoi dipinti sono stati usati come prove, contribuendo alla condanna all’ergastolo di Duch, il feroce direttore della prigione, per tortura, stupro, omicidio e crimini contro l’umanità.
1
A.L.I. Agenzia libraria international - P.IVA: 09416080159 - Tutti i diritti sono riservati | Privacy Policy